Visita guidata
ARTE SACRA

L’arte nelle chiese e basiliche

Visita guidata di 2 o più chiese, durata del tour da 2 a 6 ore.

A partire dalle origini della storia cristiana Verona nel corso dei secoli si è arricchita di chiese ed edifici sacri, dove hanno operato artisti locali e maestranze esterne al territorio che ci hanno tramandato capolavori dell’arte romanica, gotica e rinascimentale. Questi luoghi che oggi osserviamo con ammirazione nella loro bellezza architettonica, scrigni di capolavori di pittura e scultura, sono la testimonianza di un passato di forte fede e di desiderio della ricerca di Dio, visitabili oggi anche nella loro veste di opere d’arte, ma rimangono in primis luoghi di preghiera e raccoglimento, testimonianze di una fede che si rinnova continuamente nella comunità.

#1

Arte Sacra
Monumentale

#2

Scopriamo alcune chiese gioielli d’arte e di storia

#3

Escursione classica con visita di una chiesa

#4

Visita dei principali monumenti nel centro storico di Verona, della sinagoga e dell’area occupata in passato dal ghetto ebraico

#1 Arte Sacra Monumentale

Durata escursione 2-6 ore.

Andremo a visitare le chiese simbolo della città:
SAN ZENO, IL COMPLESSO DELLA CATTEDRALE, SANTA ANASTASIA, SAN FERMO

  1. La basilica di San Zeno, dedicata al santo patrono di Verona, capolavoro dell’arte romanica con il celebre protiro del maestro Nicholaus in facciata, il rosone che ci presenta il tema della “ruota della fortuna”, il bellissimo trittico di Andrea Mantegna sull’altare maggiore, il celebre portale in bronzo e la cripta con le reliquie del santo, il soffitto ligneo a carena di nave rovesciata del XIV secolo, l’elegantissimo chiostro romanico, interessanti affreschi con graffiti del passato.
  2. La basilica di Santa Anastasia, gioiello del gotico, maestosa e suggestiva nello spazio interno, ci trasmette una sensazione di forte verticalità, il soffitto affrescato eleva il nostro sguardo verso l’alto, verso Dio. E’ ricca di altari e cappelle, tra cui spicca la cappella Pellegrini con il celebre affresco del Pisanello “San Giorgio e la Principessa”, capolavoro di raffinata eleganza gotico-cortese. Bellissima anche la tela con la Madonna dell’Umiltà, opera di Lorenzo Veneziano. All’ingresso della chiesa, due acquasantiere sono rette dai celebri e curiosi “Gobbi”, che rappresentano gli sforzi del popolo veronese per costruire questa grande chiesa, la più grande della città di Verona! Si tramanda da secoli la tradizione che toccare la loro gobba porti fortuna. L’organo ancora funzionante del 1625 riempie la chiesa con le sue note.
  3. Il complesso della Cattedrale: il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta, dove sulla facciata possiamo ammirare il doppio protiro dello scultore Nicholaus (1139) e all’interno bellissimi altari, gli antichi organi e le pareti affrescate, l’Assunta di Tiziano e molti altri capolavori di artisti locali, il tornacoro del Sanmicheli, il catino absidale affrescato da Francesco Torbido su disegni preparatori di Giulio Romano, la tomba di Papa Lucio III.
    Il battistero di San Giovanni in Fonte, che oggi possiamo vedere nelle sue forme romaniche e che ospita il monumentale fonte battesimale monolitico a pianta ottagonale e affreschi databili dal XII al XV secolo.
    L’Atrio di Santa Maria Matricolare, costruito in epoca romanica, passaggio coperto di collegamento tra la Cattedrale e la Chiesa di Sant’Elena.
    La Chiesa di Sant’Elena, costruita nel IX secolo e ristrutturata dopo il terremoto del 1117, dove troviamo le vestigia della prima basilica paleocristiana del IV secolo. Qui Dante Alighieri nel 1320 discusse la sua “Questio de aqua et terra”.
    Il bellissimo chiostro canonicale romanico, con le vestigia della seconda basilica paleocristiana del V secolo.
  4. La Chiesa di San Fermo, costruita nel luogo in cui nel 304 i santi Fermo e Rustico subirono il martirio. Le chiese in realtà sono due: la chiesa romanica inferiore costruita dai monaci Benedettini, dove possiamo ancora vedere tratti della fondazione della preesistente chiesa paleocristiana del V secolo e affreschi romanici; la chiesa superiore, restaurata dai frati Francescani, dove il meraviglioso soffitto ligneo a carena multipla di nave del 1314 è decorato con 416 immagini di santi dipinte a tempera. Ammireremo il Mausoleo Brenzoni con la bellissima decorazione pittorica del Pisanello, affreschi, altari e opere di scultura. Nel chiostro superiore alcuni anni fa è stata rinvenuta la tomba di Arnoldo di Torroja, Gran Maestro dell’Ordine dei Templari morto a Verona il 30 settembre 1184, probabilmente l’unico sarcofago al mondo a contenere le spoglie di un gran maestro dei Cavalieri del Tempio.

#2 Scopriamo alcune chiese gioielli d’arte e di storia

Durata escursione 2-6 ore.

  • San Lorenzo
  • Santo Stefano
  • Santa Maria In Organo
  • San Giovanni in Valle
  • San Giorgio in Braida
  • Santa Maria Antica
  • San Giovanni in Foro

#3 Verona classica con visita di una chiesa

Durata escursione 3-4 ore.

Escursione classica di Verona e visita di una chiesa a scelta tra San Zeno, Santa Anastasia, il complesso del Duomo, San Fermo.

sinagoga verona

#4 Visita dei principali monumenti nel centro storico di Verona, della sinagoga e dell’area occupata in passato dal ghetto ebraico

Durata escursione 2-3 ore.

La presenza ebraica nella città di Verona è attestata sin dall’alto Medioevo e in epoca veneziana viene edificato il ghetto in un’area del centro storico vicina a Piazza delle Erbe, dove confluiscono ebrei Askenaziti e di seguito gruppi Sefarditi.

In seguito all’abolizione dei ghetti in epoca napoleonica scompare anche il ghetto di Verona, smantellato poi definitivamente nel 1924. Rimangono però la Sinagoga di rito Ashkenazita, ricca di elementi simbolici decorativi, costruita nel 1864 con la bella facciata del 1929 dell’architetto Ettore Fagiuoli e le case-torri in Piazza delle Erbe, alte fino a sette piani.